Nuove tecnologie ed

intrattenimento per adulti

 

I Sex Shops di Amsterdam virano decisamente sull' intrattenimento per adulti ad alta tecnologia.

 

Fino agli anni' 90 De Wallen ( il famoso quartiere a luci rosse di Amsterdam  ) era un posto dove un' umanita' borderline proveniente da mezzo mondo aveva creato un parco divertimento per adulti che generava un ricco indotto economico per le casse della citta'.

Se pensate al Wallen in questi termini rimarrete molto delusi,

l' intrattenimento per adulti e' certamente rimasto, ma e' simile a quello di qualunque altro red light district visiterete in giro per il mondo. La  concorrenza dei sex webshops ha poi spostato l' asticella verso un mercato degli accessori per adulti ad alto impatto tecnologico.

Se quest' estate sarete ad Amsteradm e visiterete ( ovviamente ) il Wallen vi capitera' di imbattervi in prodotti audaci, in un certo qualmodo geniali anche se personalmente molti li trovo terrificanti, senza moralismi.

La cosa piu' mi ha colpito di recente e' la storia degli inventori di un orsacchiottone di peluche per zozze, che hanno creato in fretta e furia una campagna di crowfunding per farsi finanziare una delle idee col lancio pubblicitario piu' geniale del 2014:

 «Mai più giocattoli erotici riconoscibili che spuntano dai bagagli in aeroporto o dalla valigetta in ufficio».

La soluzione è, ovviamente, andarsene a spasso con un pelouche gigante che fa le linguacce – mooolto più discreto.

Il punto è che il muso è un vibratore che si controlla… strizzandogli le orecchie.

Non vi sara' difficile trovare dei video a riguardo su Google.

 

Fleshlight Launchpad

Un’altra novità degli ultimi giorni è questa comodissima corniciona per iPad dotata di porta-Fleshlight universale. L’idea è di usarla per masturbarsi a due mani mentre sul tablet si guardano video porno in POV, cioè inquadrati dal punto di vista del partner maschile. Suppongo che sia l’ideale per farsi venire il mal di mare (e un po’ di bicipiti), ma c’è di peggio: trovare online i video tutorial non e' difficile, come easter eggs vi sono anche  alcuni suggerimenti per usi oltre i limiti della dignità.

 

 

 

 

 

 

Tendenze

Tongue Dinger

Un comodissimo vibratore da infilarsi attorno alla lingua, teoricamente per eseguire fellatio o cunnilingus  da record.

Si tratta di un oggetto che puo' vibrare fino a tremila pulsazioni al minuto offrendo un’esperienza unica al vostro partner, e non so in che senso e a chi la pratichi.

 

 

Ballz Gag

Il mondo del BDSM ha una lunga tradizione di oggetti assurdi senza parvenza alcuna di buon senso: l’illustrazione in basso a sinistra dovrebbe essere abbastanza chiara, mi limiterò a segnalare che Ballz Gag ha vinto il premio per il migliore prodotto Fetish del 2011.

 

 

Fuck my Face

Proseguendo sul filone dei regali ideali per un Natale in famiglia, ecco una comoda testa con tratti somatici a scelta e collo dotato di ventosa gigante con cui fissarla a un tavolo o una parete, o dove preferite.

Potete anche scaricare il file per stamparla in 3D e poi dotarla degli accessorri in lattice che allieteranno i vostri momenti.

 

 

red light

La mia solita stupida curiosita' mi porto' a chiedere se Fuck my Face fosse un prodotto di successo, perche' sinceramente l' eccitazione sessuale dovrebbe essere l'ultimo degli input che il cervello umano potrebbe ricevere da quest'oggetto.

La risposta fu come al solito impietosa: e' un prodotto giapponese che venduto soprattutto a Sex Shop italiani.

Continuate a seguirci, la panoramica dal Red Light District continua nel prossimo numero.

 

 

 

live Social

seguici su

©

copyright IHRO 2014. All rights reserved